Vivere la bella stagione al pieno delle proprie energie è possibile: contro la stanchezza estiva basta seguire alcune regole d’oro per uno stile di vita sano e per sentirsi subito in forma prevenendo i piccoli malesseri quotidiani. Scopri di più nelle prossime righe!

Stanchezza estiva cause

Durante la bella stagione, la stanchezza e la spossatezza possono manifestarsi con facilità. Il motivo? Per far fronte al caldo e all’afa, l’organismo opera un meccanismo di termoregolazione finalizzato a mantenere costante la propria temperatura interna (attorno ai 36-37°): i vasi sanguigni si dilatano per consentire la dissipazione del calore interno, determinando una riduzione della pressione arteriosa e un minor apporto di sangue al cervello. Questo fenomeno può essere associato alle sensazioni di fatica e sonnolenza tipiche della stagione estiva. Anche la perdita di acqua e sali minerali, in particolare potassio e magnesio, associata alla sudorazione può determinate stanchezza muscolare e difficoltà a concentrarsi, soprattutto se non prontamente reintegrata.

Reintegra l’acqua e i sali minerali

È fondamentale bere circa 2 litri di acqua al giorno, oltre a quella ingerita con gli alimenti, per evitare la disidratazione e i colpi di calore. Si tratta di un consiglio valido per tutti, ma particolarmente importante per i bambini piccoli, per le persone con più di 65 anni e per chi pratica un’attività sportiva. Meglio sorseggiare l’acqua frequentemente piuttosto che berne grandi quantità solo 3 o 4 volte durante la giornata. Un valido aiuto può arrivare anche dagli integratori di potassio, magnesio e vitamine: la loro assunzione, indicata per chi si sente più stanco e spossato, contribuisce a ridurre l’affaticamento, a migliorare le prestazioni muscolari e a tutelare l’attività delle cellule nervose.

Segui un’alimentazione corretta

Seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata aiuta a prevenire la spossatezza e la stanchezza estiva. Per mantenere l’equilibrio idrosalino dell’organismo, privilegia alimenti nutrienti e ricchi di liquidi, vitamine e sali minerali, come la frutta e la verdura. In particolare, sì alle verdure verdi come insalate, cetrioli e zucchine ricche di acqua, fibre e potassio, i semi oleosi da aggiungere alle insalate ricchi in Mg e K, la frutta di stagione, anche in succhi naturali o centrifugati, come pesche (K e Ca), melone, anguria, albicocche, susine, banane, e, in piccole quantità la frutta secca ricca in Mg. Via libera al pesce e legumi e ai cereali, meglio se integrali. Riduci i cibi preparati in modo elaborato e ricchi di grassi, salumi, formaggi stagionati, dolci, alcolici e superalcolici perché appesantiscono l’apparato digerente, aumentando stanchezza e sonnolenza.

Indossa abiti leggeri e chiari

D’estate è importante scegliere abiti di colore chiaro, possibilmente leggeri e realizzati in tessuti naturali come il cotone o il lino, per favorire la traspirazione della pelle e la dissipazione del calore corporeo in eccesso. Da evitare i tessuti sintetici e pesanti che aumentano la sudorazione.

Via libera al movimento

Rientrano tra le abitudini amiche della strategia anti-caldo anche le passeggiate all’aria aperta, rigorosamente al mattino presto o al tramonto per evitare le ore più calde della giornata. Mezz’ora al giorno di attività fisica moderata è un’ottima abitudine per accelerare il metabolismo e caricarsi di energia.